Get La Sicilia prima dei greci (Italian Edition) PDF

By Luigi Bernabò Brea

los angeles Sicilia che conosciamo, ricca di teatri e giardini, templi e grandi piazze circondate dai portici, è il lascito eccezionale dei popoli che nei secoli l’hanno abitata e modellata, disseminando tracce indelebili delle loro tradition, religioni e istituzioni. Soprattutto i Greci l’hanno resa una terra impareggiabile, un giacimento di tesori unico al mondo, dove i fasti della civiltà classica convivono con l. a. quotidianità del presente e le antiche architetture ospitano le attività dell’uomo moderno, chiedendogli di rievocare continuamente los angeles loro storia.
Ma cosa trovarono i Greci quando approdarono sull’isola? Chi ne popolava le pianure e le montagne?
La Sicilia prima dei Greci, che il Saggiatore ripubblica in una nuova edizione, offre un resoconto minuzioso e affascinante delle tradition precedenti alla formazione della civiltà occidentale. Il loro passaggio sull’isola è attestato da pitture rupestri, sepolcreti, utensili riportati alla luce nel secolo scorso, che hanno dato l’abbrivio a indagini archeologiche sorprendenti, di cui Luigi Bernabò Brea, protagonista assoluto sul campo, si è fatto portavoce, mitografo e interprete.
Il risultato è una narrazione millenaria che attraversa tutte le fasi della preistoria umana – dal Paleolitico all’Età del ferro –, interroga i simboli, gli stili e i costumi di un mondo primitivo ma industrioso, pragmatico ma profondamente spirituale, e dimostra come l. a. Sicilia sia stata, ancora prima dell’avvento dei Greci, uno dei crocevia più importanti di sempre, e il punto di incontro di universi simbolici spesso molto diversi tra loro, dei quali Bernabò Brea è stato il primo a decifrare i linguaggi.

Show description

Download e-book for iPad: Venezia Criminale: Venezia Criminale (Rosso veneziano) by Davide Busato

By Davide Busato

Zanmaria Millevoi, il sarto assassino di Contrada di San Mattio; Elena Sciarles, l. a. donna bruciata nella propria casa alle Chiovere di San Girolamo; Vittoria Basadonna, los angeles nobile uccisa nel palazzo dei Gritti a San Moisé; Giovan Battista Bombonati, il parrucchiere vicentino che escogitò l. a. truffa della pentola degli spiriti; Chiara Pentarina, l. a. cuoca accusata di aver messo del veleno nel brodo del proprio padroncino a San Paterniano; l’annegato senza nome ripescato ai bordi del Ponte della Panada… sono i protagonisti di alcuni fatti di cronaca nera che accaddero a Venezia nella seconda metà del Settecento e di cui ci sono giunte notizie attraverso le documentazioni processuali conservate presso l’Archivio di Stato.
Davide Busato, approfondendo lo sviluppo di questi casi emblematici, ricostruisce i metodi di lavoro della polizia che investigava ai tempi della Serenissima e dei Magistrati che ne coordinavano le indagini, dando ampio risalto ai tanti piccoli particolari curiosi della vita quotidiana dell’epoca emersi dalla lettura degli interrogatori.

Show description

Download PDF by Indro Montanelli,A. Del Boca: XX Battaglione eritreo (Italian Edition)

By Indro Montanelli,A. Del Boca

“Questa guerra è consistent with noi come una bella lunga vacanza dataci dal Gran Babbo [Mussolini] in premio di tredici anni di scuola. E, detto fra noi, period ora.” Così Montanelli definì l’esperienza africana, raccontata nel suo primo romanzo, XX Battaglione eritreo, dato alle stampe nel 1936 e da allora non più pubblicato in step with oltre settant’anni. In queste pagine ritrovate, Montanelli porta alla luce l. a. dimensione umana che l. a. guerra mette alla prova, descrive los angeles situazione dei soldati e delle truppe indigene, le loro paure, il rapporto con l. a. morte. “Questo libro non è nato dentro los angeles guerra, fra le ansie del combattimento. [...] È soltanto los angeles vita di un Battaglione solitario, vita mia e di tutti.” E infatti l’eco della battaglia è lontano e si perde in un turbine di sensazioni e immagini che, più che a un diario dal fronte, fanno pensare alla cronaca di una crescita, il definitivo salto nell’età adulta che segna il percorso di formazione di un grande scrittore. according to dar voce al lato nascosto di quel profondo mutamento, questa edizione arricchisce il testo di una testimonianza fi nora rimasta nel buio: l’epistolario che Montanelli tenne coi suoi genitori dall’aprile 1935 ai primi mesi del 1936. In quelle lettere Indro annotava le condizioni di vita dei soldati, appuntava con irritazione le lunghe attese di uno scontro che tardava a venire ed esortava i suoi coetanei “imboscati” a unirsi a lui. Dal romanzo come dal carteggio affiora, costante e insopprimibile, l’istinto che avrebbe accompagnato Montanelli in step with tutta los angeles vita, quello in line with los angeles scrittura e l’esplorazione, del mondo come dell’animo umano.

Show description

Download PDF by Arrigo Petacco: Quelli che dissero no (Le scie) (Italian Edition)

By Arrigo Petacco

L'8 settembre 1943, quando dopo 1201 giorni di guerra il maresciallo Pietro Badoglio, capo del governo, annunciò l. a. firma dell'armistizio con gli Alleati, circa seicentomila soldati italiani si trovavano rinchiusi nei campi di prigionia che inglesi e americani avevano allestito in varie nazioni del mondo, dall'Egitto all'Algeria, dalla Palestina al Kenya, dal Sudafrica all'India, e persino alle Hawaii. "Ma tu con chi stai, con il duce o con il re?" fu il predicament di fronte al quale si trovarono i nostri soldati, colti di sorpresa dall'annuncio della resa senza condizioni accettata dall'Italia e dalla conseguente fuga di Vittorio Emanuele III a Brindisi: dopo avere combattuto in keeping with anni contro un nemico preciso e riconosciuto, bisognava scegliere, all'improvviso, se passare o no dall'altra parte della trincea. Di questa massa enorme di giovani - l'età media period di 23-24 anni - una cospicua minoranza scelse di non "tradire", ma gli storici, sia consistent with l. a. scarsità delle fonti ufficiali sia in line with l. a. "delicatezza" politica dell'argomento, non se ne sono occupati che in maniera superficiale: ancora oggi, gran parte delle notizie utili a una ricostruzione ampia e articolata di quegli anni convulsi e contraddittori ci giungono da pagine autobiografiche o dai resoconti memorialistici dei protagonisti. Molti dei quali, avendo risposto di no all'appello di Badoglio a rientrare in patria, anche in line with non subire odiose discriminazioni, che in realtà ci furono, preferirono il silenzio. Tra loro personaggi importanti come Alberto Burri, Vincenzo Buonassisi, Giuseppe Berto, Gaetano Tumiati, Nino Nutrizio - diventati poi celebri artisti, scrittori e giornalisti. Ciononostante, una certa "vulgata" storiografica ha continuato a ignorare l'esistenza dei soldati italiani imprigionati nei campi inglesi o americani: a lungo incerti se abbandonare o meno idealismi politici e cieche ubbidienze "all'idea", avevano rifiutato le lusinghe dei loro detentori - decisi a farne dei "cooperatori" - con il rischio di patire, talvolta, pesanti conseguenze fisiche e psicologiche. Lontani migliaia di chilometri dalla loro patria, andarono incontro, vuoi consistent with fedeltà ideologica al fascismo (e poi alla Rsi), vuoi in line with orgoglio o, più semplicemente, in keeping with coerente dignità militare, a un futuro denso di incognite e di rischi. Quelli che dissero no restituisce voce e memoria advert alcuni di quei protagonisti e riporta alla luce una tessera significativa, spesso rimasta in penombra, di quel mosaico di esperienze e avventure personali che ha caratterizzato l'"altra Resistenza".

Show description

Download e-book for kindle: 33 giorni (Narratori stranieri) (Italian Edition) by Léon Werth

By Léon Werth

L’11 giugno 1940 Léon Werth si mette al volante della sua vecchia Bugatti in line with raggiungere, come ogni property, Saint-Amour, nel Canton Giura. Di solito il viaggio dura nove ore. Ma si tratta di un anno diverso dagli altri: i tedeschi sono alle porte di Parigi; i suoi abitanti fuggono e si riversano sulle strade, insieme a milioni di altri francesi oltre che ai rifugiati. L’esodo è cominciato.
In un viaggio lungo trentatré giorni, Léon vede timori e speranze di libertà di una nazione nel caos politico. Un libro “perduto” in line with decenni che ha una storia rocambolesca, salvato proprio da Antoine de Saint-Éxupery che lo portò negli Stati Uniti, dove according toò non trovò le stampe, e ora viene tradotto in line with l. a. prima volta in Italia.

Show description

Diego Leoni's La guerra verticale: Uomini, animali e macchine sul fronte PDF

By Diego Leoni

Quando, il 24 maggio 1915, si aprí il fronte italo-austriaco, nessuno di coloro che avevano teorizzato los angeles guerra di montagna avrebbe mai immaginato che cosa sarebbe stata. Tanto meno coloro che si accingevano a combatterla. Non fu guerra lampo, né di movimento, fu guerra di posizione: ma su un terreno sconosciuto, inospitale, e che da lí a poco avrebbe mietuto le sue vittime con il freddo e le valanghe. Gli eserciti dovettero misurarsi anche con quella Natura: elegant alla vista, celebrata, nemica. Lí dove si pensava potessero agire solo piccole pattuglie, si stanziarono ingenti masse d'uomini che, in step with vivere, dovettero trascinare in quota masse di animali, e una quantità iperbolica di materiali, macchine e armi; sfollare parte delle popolazioni e militarizzarne altra; allestire un esercito parallelo di lavoratori civili e prigionieri. los angeles guerra di montagna fu molte guerre: di masse sugli altopiani, alpinistica sulle Dolomiti e sui ghiacciai, sotterranea in tutti i settori, tecnologica e di saperi. Infine, si fece sistema che si autoregolava, sovrapponendosi e sostituendosi a quello alpino. Il libro di Leoni racconta come tutto ciò poté accadere, di come los angeles sfida militare fosse stata preannunciata da quella turistico-alpinistica fin dalla seconda metà dell'Ottocento; di come vissero e raccontarono quell'esperienza i combattenti, ma anche i prigionieri, i civili; di come cambiarono le relazioni fra uomo e ambiente. Lo fa mettendo in campo al pari degli eserciti, molte self-discipline, molti saperi, molte voci e molti corpi.

Show description

Download e-book for kindle: La nazione "alternativa": La nazionalità nel pensiero di un by Luigi Taparelli d'Azeglio

By Luigi Taparelli d'Azeglio

l. a. nazione nella prospettiva del gesuita padre Taparelli d’Azeglio si forma alla luce della storia e del senso comune. Essa, pertanto, non può non contrapporsi alla concezione romantica e ri¬sor¬gi¬men¬tale di nazione come bene comune supremo, cui anche l. a. fede e spesso anche los angeles ragione devono inchinarsi. Uscito nella primavera del 1848, durante i giorni della insurrezione di Milano contro il governo imperiale, il saggio suscita subito reazioni polemiche da parte dei liberali e dei mazziniani. Il saggio introduttivo di Giuseppe Bonvegna colloca il lavoro taparelliano all’interno del dibattito fra tradition politiche del suo pace — e anche di quello odierno —, situandolo altresì storicamente nel complesso frangente risorgimentale in cui vede los angeles luce.

Show description

Get I figli dell'Aquila (Italian Edition) PDF

By Giampaolo Pansa

Giampaolo Pansa ripercorre in questo libro l. a. vicenda di uno dei giovani che, nell'Italia dell'autunno 1943, scelsero di combattere nell'esercito della Repubblica sociale. Erano, appunto, i figli dell'Aquila, lo stemma ufficiale della Rsi. Narrata con il ritmo del romanzo, ma vera fin nei minimi dettagli, los angeles storia di Bruno A. proietta il lettore dentro il dramma della guerra civile, in una spirale di vendette, rastrellamenti, esecuzioni e torture, che si prolungherà ben oltre il 25 aprile.

Show description

New PDF release: Novecento d'Europa: L'illusione, l'odio, la speranza,

By Simona Colarizi

Un ricco resoconto lungo a hundred anni che racconta il Novecento attraverso diversi fili conduttori: i fatti politici e i conflitti bellici insieme alle trasformazioni dell'economia, della cultura, del dress, a cominciare dalla questione sociale e dal mutamento della condizione femminile.
Antonio Carioti, "Corriere della Sera"

L'itinerario dell'Europa in un'ampia visione d'insieme, il suo procedere continuo di fasi alterne, fra terribili tragedie e rapide rinascite, eventi drammatici e mirabili esperienze.
Valerio Castronovo, "Il Sole 24 Ore"

La storia europea del Novecento è los angeles storia di due devastanti conflitti che hanno portato alla distruzione di tutte le potenze europee insieme a povertà, ingiustizie e massacri. Ma è anche l. a. storia del riscatto di donne e uomini che hanno creduto negli ideali di libertà, di milioni di europei che hanno acquistato coscienza di sé, istruzione, piena cittadinanza, pari diritti. Èanche il racconto di una civiltà che cambia sulla scia di due rivoluzioni industriali e di un'incalzante trasformazione tecnologica e informatica.

Show description